11/22/2006

"Degli anni Settanta si ricorda solo la violenza. Perché non ci fu altro". Così scrive un povero uomo sul giornale di mio padre, rilanciando il luogo comune del decennio di piombo, contrapponendolo a quello successivo, gli anni '80, che invece «liberarono la nazione dall'epoca degli agguati». E poi giù una serie di banalità e di false storie, condite dal «deserto dell'immaginazione e della creatività» che avremmo conosciuto nei '70.Ognuno ha la sua memoria, quella del ehm ehm “giornalista” in questione accompagna le tante e prevalenti che ricostruiscono la storia a uso e consumo del presente. Perché se la nostra vita deve essere ridotta a parentesi elettorale tra lunghi silenzi rotti solo da brusii televisivi, perché se il cittadino si traduce in consumatore, allora quegli anni diventano fastidiosi ben al di là delle loro tragedie di sangue, che rimangono - appunto - un prodotto da far consumare ai contemporanei.Tanto peggio, allora, per lo statuto dei lavoratori e i consigli di fabbrica, per la riforma sanitaria e le leggi su divorzio e aborto, per le «utopie» partecipative, per le piazze in cui storie e classi diverse si incontravano e mescolavano, per il femminismo e l'ambientalismo che in quegli anni conoscevano una nuova vita. Via tutto, dalle conquiste civili e sociali alla produzione culturale: tutto cancellato dal sangue e dalla P38. Ma non è tanto una rimozione o l'ultima puntata del revisionismo cui ci hanno abituato. E' una «ricostruzione» che parla al presente, è l'asserzione di un modello politico e culturale che non casualmente enfatizza gli anni Ottanta: il silenzio che sostituisce la parola. Se degli anni Settanta non vogliono ricordare altro che la violenza è perché «l'altro» è stato cancellato, soppresso, ucciso. Dal sangue e dalle parole. Quelle che oggi ci chiedono di starcene chiusi in casa, per non disturbare chi ci racconta la storia e ci gestisce la vita.

17 Comments:

Anonymous terrorista said...

bella oliver!
dovremmo tornare a impugnare un po' di P38 tanto per farli cagare un po' addosso a questi fichetti dei gg nostri.

10:24 am  
Anonymous Anonymous said...

si stava meglio quando si stava peggio.

10:39 am  
Anonymous Anonymous said...

già, non ci sono più le mezze stagioni!

10:44 am  
Anonymous gianmarco siniboldi said...

la paura di ciò che era, di ciò che sta fuori come strumento per ammansire le masse, creando così degli ottimi consumatori!

la mucca terrorizzata cade di fronte ai colori sgargianti della pubblicità.

10:50 am  
Anonymous kgb said...

pista pista
sento odor
di terrorista

11:08 am  
Anonymous ortografo said...

bravo kgb
puntuale come al solito...

oliver che ne dici
se ci compriamo un camion
di kalashnikov
(o come cazzo si scrive che tanto
i mafiosi russi mica fanno storie per l'ortografia, o no?)

11:10 am  
Anonymous il mio commento said...

triste che il "giornalista" in questione, che ha la possibilità di far udire la propria voce, dia una visione così limitata di quello che furono quegli anni.
concordo con quel che dici tu oliver.
forse dovremmo semplicemente gridare un po' di più noi!

11:16 am  
Anonymous horcynus ocra said...

oliver ha sempre ragione

11:25 am  
Anonymous DOSS said...

Cercasi giovani per un provino per un laboratorio teatrale e multimediale gratuito

Provini
Per la realizzazione di un laboratorio teatrale e multimediale finalizzato ad un evento spettacolare

Si cercano giovani maschi e femmine dai 17 ai 25 anni

la partecipazione al laboratorio è completamente gratuita e si terrà in via Rolls Royce, 45 .
Non sono richieste esperienze precedenti, ma soltanto la voglia di mettersi in gioco.
Il laboratorio e lo spettacolo sono curati dalla compagnia teatrale DOSS e dall'associazione Agenzia C-2.

I provini si svolgeranno:

sabato 25 novembre dale 10,00 alle 18,00
mercoledì 29 novembre dale 15,00 alle 18,00
Prenotazione obbligatoria

2:50 pm  
Anonymous nina said...

cazzolina son già fuori!

3:04 pm  
Anonymous nina said...

..data l'altezza però potrei mentire sull'età?!

3:05 pm  
Anonymous Anonymous said...

ahh..
cercasi bicicletta

3:08 pm  
Anonymous Anonymous said...

vada per l'età ma
il peso?

3:53 pm  
Anonymous nina said...

Doh!

4:25 pm  
Anonymous Anonymous said...

cartellino rosso per l'anonimo!

..oh! mah.. anch'io sono anomimo?!

4:26 pm  
Anonymous Anonymous said...

no tu sei scatolino

4:32 pm  
Anonymous scatolino said...

buon peso!

4:38 pm  

Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]

<< Home