11/14/2006

N.U.Clear

Anche il Presidente rivendica il diritto a disporre di armamenti nucleari. Il suo portavoce ha infatti dichiarato per la prima volta ufficialmente, in risposta a un'interrogazione scritta, che, su un piano puramente legale, ritiene di avere diritto a un "minimo necessario" di armi atomiche per autodifesa. Un primo passo in tal senso era stato compiuto due settimane orsono dal 'numero due' del Presidente . Sulla scia della questione nucleare nordcoreana, il N°2 aveva ribadito che la politica nucleare paga, e "gli armamenti nucleari possono ricadere sotto i criteri di prospettive legali e tecniche quando si parla delle minime capacità necessarie per l'autodifesa". Il documento governativo sostiene che la Costituzione del Presidente "non vieta al Paese di possedere armi, anche se si tratta di armi atomiche". Sul piano internazionale, le prospettive di una trasformazione in potenza atomica non sembrano destinate a lasciare indifferenti gli stessi Stati Uniti. Ieri l'ambasciatore russo, Aleksandr Lossiukov, ha lanciato l'allarme prevedendo "considerevoli danni per la stabilità internazionale".
Il Presidente ha risposto: "CHI SE NE FREGA"
Noi diciamo: Bravo Presidente.

4 Comments:

Anonymous psiche said...

Caro Presidente,
la prima esperienza sentimentale per quanto scevra di paragoni, per quanto possa creare confusione, di certo non deve creare sbigottimento sui propri sentimenti. Purtroppo non so se sei o meno innamorato, sono sentimenti e come tale sei l'unico in grado di dire se puoi esserlo o no.

L'innamoramento cambia da soggetto a soggetto, vi sono sì degli elementi comuni, ma questi non sono sufficienti a delineare un vero quadro di soggetto innamorato. Palpitazioni, brividi, balbettii immotivati in presenza della persona oggetto d'amore, sensazione di cuore in gola, morsa allo stomaco, più o meno sono queste le sensazioni tipiche....

L'amore è un sentimento che riempie, dona felicità è vero il non averlo dona mancanza. È nobile il tuo porti, il tuo avere già chiaro si tratta di uno scambio che non necessita e non è presente solo per un contatto sessuale che potrebbe risolversi quindi in mera fisicità.

Per chiedere (in generale) non serve una domanda nel particolare..Serve solo espressione e condivisione, che possono permettere confronto, un confronto costruttivo. Ciò che sembra una montagna insormontabile alle volte si rivela una passeggiata un po' rovinosa ma in pianura..
Vivi lei, nel senso, permettiti di conoscerla, solo approfondendo la sua fugace presenza nella tua vita puoi fare i conti con ciò che provi veramente per lei, non occorre un manuale.


Entrarci in confidenza è il primo passo e per questo devi sfruttare gli interessi che magari potete condividere e da qui intessere ogni giorno un po' di più. Non è difficile, devi solo lasciarti andare senza fare schemi e rigidi discorsi preparati o seguire scalette nei discorsi, lascia spazio a ciò che può essere una conversazione libera, magari davanti a una scatola di cioccolatini, cappuccino e cornetto..(arbitrario tanto quanto prendere un caffè insieme).

9:35 am  
Anonymous Anonymous said...

tes..

10:03 am  
Anonymous tommy said...

no perchè minchia quando esci con una tipa se è quella giusta lo senti

2:29 pm  
Anonymous xxx said...

- un uomo entra in un bar e ordina un caffé
- che bar?
- uno qualunque
- decaffeinato?
- cosa?
- il caffè

9:34 am  

Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]

<< Home